5 motivi per adottare una ginocchiera e cavigliera di nuova generazione

5 motivi per adottare una ginocchiera e cavigliera di nuova generazione

Le ortesi per il ginocchio (ginocchiere) e per la caviglia (cavigliere) sono generalmente prescritte a pazienti ortopedici al fine di incrementare e migliorare la loro stabilità articolare. Tuttavia, sono a tutt’oggi poco noti gli effetti di differenti modelli di ortesi sul controllo neuromuscolare dell’arto inferiore.

L’obiettivo principale di questo studio è stato quello di confrontare il controllo propriocettivo a livello dell’articolazione del ginocchio e della caviglia (ovvero senso di forza, senso di posizione e senso di movimento) tra due diverse condizioni sperimentali: utilizzo di ginocchiere e cavigliere convenzionali vs. utilizzo di ortesi di nuova generazione (ossia cavigliere e ginocchiere con fibra di carbonio e taping integrato).

Lo studio dell’Università degli Studi di Torino in collaborazione con Sport 3 Med ha testato e studiato le differenze tra i tutori convenzionali e sperimentali partendo da 5 parametri:

  1. Senso di forza e controllo della forza muscolare, misurato in termini di accuratezza.
  2. Senso di posizione in termini di abilità al riposizionamento articolare nelle tre posizioni articolari (estesa, neutra e flessa) di ginocchio e caviglia.
  3. Senso di movimento in termini di soglia di percezione di un movimento di estensione molto lento.
  4. Equilibrio statico valutato tramite un test stabilometrico.
  5. Feeling soggettivo in termini di sensazioni di comfort generale percepito dal soggetto durante i test.

È risultato che, rispetto ai tutori convenzionali, i tutori sperimentali hanno permesso di ottenere un miglior controllo propriocettivo a livello dell’articolazione del ginocchio e della caviglia in termini di senso di movimento (cinestesia) e soprattutto di senso di forza.

La sensazione di comfort percepita dai soggetti è stata maggiore durante l’utilizzo del tutore sperimentale ed in generale è stato preferito il tutore sperimentale, soprattutto per il ginocchio.

Il senso di posizione, l’equilibrio statico e la sensazione di stabilità però non sono state percepite in maniera differente rispetto alle due soluzioni.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.